I nostri Service

Quest’anno, con la Presidenza di Francesco Clarizio, il Club compie 50° anni di storia di successi e di Service.

I nostri Service annuali sono sintetizzati di seguito:

  • Rotarun: Il progetto della rotarun è un progetto ambizioso nato in partnership con i Club Rotary e il Rotaract cittadini, presentato durante una conferenza stampa a Palazzo di Città il 24 ottobre 2018; il progetto è rivolto al service internazionale End-Polio, secondo i dettami internazionali richiesti.

Il progetto è soprattutto rivolto alla comunità barese e consiste nella organizzazione di una corsa podistica, o passeggiata, cittadina aperta al pubblico svolta nel mese di Novembre sul territorio di Bari.

Il nostro contributo è quello organizzativo, di coordinamento e partecipazione oltre che di coinvolgimento per l’intero distretto 2120.

Il nostro Club organizzerà in primavera una forte partecipazione nelle corse cittadine (Deejay Ten etc.).

Il Club  supporta mediante le app Runtastic (https://www.runtastic.com/it/) e Charity Miles (https://charitymiles.org/) i services umanitari e sociali di volta in volta proposti.

  • Una Goccia nel deserto: l’universitá UCBM in collaborazione con l’associazione onlus“Golfini Rossi” promuove un progetto di networking Italia-Tanzania con l’obiettivo primario di migliorare le condizioni di salute, igiene e nutrizione dei 20000 abitanti che gravitano nelle vicinanze del monastero benedettino di Mvimwa. In questo contesto gli studenti di medicina faranno tirocinio e condurranno screening e studi epidemiologici soprattutto su anemia e sorveglianza microbiologica.

Questo service ha cadenza annuale con obbiettivi a medio e lungo termine. Alla data attuale abbiamo stanziato l’acquisto di Kit di depurazione dell’acqua e medicinali di prima necessità.

  • Give me Five: organizzare delle giornate conviviali con possibili rotaractiani (5 per socio) creando degli eventi a sorpresa, per avvicinare il Rotaract ai ragazzi e i ragazzi al Rotaract.
  • Sostegno Apleti: L’APLETI (Associazione Pugliese per la Lotta contro le Emopatie e i Tumori nella Infanzia) è una associazione, presente presso l’Unità Complessa di Oncoematologia Pediatrica dell’A. O. U. Policlinico di Bari, costituitasi nel 1980 da un gruppo di genitori, con il fine di sostenere il piccolo paziente oncologico e la sua famiglia.

L’associazione, accreditata presso l’Azienda Ospedaliera del Policlinico di Bari, è iscritta nel Registro Regionale delle Organizzazioni di Volontariato ed alla FIAGOP (Federazione Italiana Associazioni Genitori di Oncoematologia Pediatrica). Ha personalità giuridica, è onlus riconosciuta dal Ministero della Salute.

L’associazione è presente all’interno della struttura ed è attiva quotidianamente con una segreteria sociale fornendo un servizio di accoglienza dei bisogni delle famiglie e di risposta alle necessità dei piccoli pazienti, da un punto di vista sociale, materiale e psicologico.

Volontari APLETI, ogni giorno animano le ore mattutine e pomeridiane in reparto e Day Hospital con attività di tipo ludico-ricreativo.

Noi li sosterremo economicamente mediante l’acquisto di materiale di consumo a loro utile e nell’azione operativa organizzando degli eventi con i bambini lì presenti.

  • Un service per la zona Bari: abbiamo organizzato un service di zona  tra tutti i 5 club metropolitani. Una raccolta farmaceutica e alimentare alternate mensilmente su tutto il territorio. Il ricavato sarà di volta in volta devoluto ad un ente, o associazione laica o cattolica, selezionato dal Club ospitante.
  • Cuori a 4 zampe 2.0: sostegno delle associazioni per gli “amici a 4 zampe”, acquistando materiale e mangimi per i nostri angeli a 4 zampe.
  • Collaborazione con Avanzi Popolo: donare una nuova bicicletta per il trasporto cittadino di generi alimentari. Trovare dei partner affidabili per la donazione del cibo con il supporto di sale ricevimento, ville etc. Il progetto mirerebbe a evitare lo sperpero del cibo, evitare l’accrescere di rifiuti e la diffusione di pasti caldi alle persone meno abbienti.
  • SO DI NON SAPERE! – Ciclo di conferenze sull’educazione finanziaria, un bisogno primario degli italiani.
  • Progetto Love U(rban) – Il progetto “Love U(Rban)” nasce con il preciso intento di promuovere la cultura attraverso la civiltà. In tal senso, i Rotaract Club Bari e Salerno, e l’Interact Bari Arkè, con il supporto del Rotary Club Bari Ovest, mossi da una comune volontà di tutelare il proprio territorio, si impegnano a restituire dignità e decoro ad alcune specifiche aree urbane abbandonate, degradate o deturpate della città nella quale operano attraverso lo strumento della riqualificazione. Ovviamente, il concetto di riqualificazione urbanistica si presta ad innumerevoli interpretazioni: nella sua accezione più intima, come si diceva, essa è depositaria di un messaggio di civiltà e cultura. Pertanto, ogni Club coinvolto, calato nella sua dimensione e nella sua caratterizzazione territoriale, assimila ed elabora tale intervento nella maniera più utile e concreta possibile.Il Rotaract Club Bari e l’Interact Bari Arkè si propongono di finanziare la riqualificazione sia dello spogliatoio maschile, che di quello femminile, del L.S.S. SCACCHI, oggi fortemente degradati, riguardando sia le mura scolastiche che la componentistica accessoria presente (bagno, docce etc.).Al termine dello stesso progetto si proporranno delle ore frontali con gli studenti per spiegar meglio i principi dell’iniziativa, sia in un’ottica di educazione civica, e della cultura del “Bello”, sia per la funzione del Rotaract che si rivolge fisiologicamente ai ragazzi di una età compresa tra i 18/30 anni.

Il Liceo, autonomamente, ha attuato già una grande e sistematica iniziativa di riqualificazione delle mura scolastiche, quindi il contesto dell’azione si incastrerebbe in un progetto più ampio già avviato.

Gli interventi sono modulari per meglio adattarsi alla capacità economica dei Club nel finanziare tali attività. Per questi motivi si ricercano Partner interessati al progetto.

Ciò posto, alla fase più genuinamente di recupero urbano seguirà una fase più strettamente didattica.

Infatti, i Soci dei Club di Bari e Salerno si impegnano alla divulgazione del messaggio di cultura e civiltà alla base dell’intervento svolto in precedenza all’interno della dimensione scolastica.

Non a caso di comune accordo, si è deciso di individuare proprio una scuola maggiormente soggetta a degrado come area urbana da rigenerare.